Milan, ecco i tuoi tre tesori da urlo

Gianluigi Donnarumma, Jesús Suso e Patrick Cutrone, costati al Milan 451mila euro, valgono oggi ben 140 milioni di euro. I meriti di Gennaro Gattuso

Stadio’ oggi in edicola ha dedicato un interessante approfondimento a tre giocatori del Milan, definiti “tre tesori da urlo”, vale a dire il portiere Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, l’esterno offensivo spagnolo Jesús Suso ed il centravanti rivelazione di stagione, Patrick Cutrone.

Tutti e tre sono accomunati, oltre dal fatto di essere probabilmente tra i giocatori più significativi del Milan, anche da una singolarità: Donnarumma, Suso e Cutrone, infatti, sono costati al Milan pochi spiccioli e oggi, al contrario, valgono una fortuna. Donnarumma, per esempio, fu prelevato a 13 anni per 250mila euro e portato al Vismara: oggi, il quasi 19enne estremo difensore vale ben 60 milioni di euro.

E che dire di Suso, giunto in rossonero tre anni orsono, gennaio 2015, prelevato dal Liverpool a parametro zero, con il solo premio di valorizzazione versato ai ‘Reds’, per un importo totale di 200mila euro. Al giorno d’oggi lo spagnolo, al contrario, autore di 8 gol e 10 assist in stagione, vale la bellezza di 40 milioni di euro (forse anche qualcosa in più). Infine, c’è Cutrone, pagato appena 1500 euro ad una squadra nel comasco quando Patrick aveva soltanto 8 anni ed ora, dopo 13 reti stagionali in tutte le competizioni, ad un passo dal terzo rinnovo di contratto, vale anch’egli 40 milioni circa.

Totale, 140 milioni in tre. Grandi meriti, nella crescita costante ed esponenziale di Donnarumma, Suso e Cutrone, ha concluso il ‘CorSport’, li avrebbe il tecnico rossonero, Gennaro Gattuso, poiché ha favorito la pace, siglata giovedì scorso a Razgrad, tra il portiere ed i tifosi, riportato il talento iberico nella sua posizione naturale dopo il nuovo cambio modulo e, infine, lanciato il numero 63 titolare con assidua continuità.

Related posts